Dopo anoressia e bulimia … arriva l’ortoressia!

ortoressia,  anoressia, bulimiaL’ortoressia o l’ortoressia nervosa (ortorexia nervosa) è un altro disturbo nervoso alimentare, quali l’anoressia nervosa e la bulimia nervosa, la cui caratteristica principale è il comportamento estremo dell’individuo e il desiderio di mangiare solo cibi sani.

Come lo stato ortoressia afferma, questa situazione riguarda il corretto consumo di cibi, per una dieta sana. Ma quando il fattore psicologico è coinvolto e il consumo di alimenti “puri”, diventa un’ossessione, questo è il punto si tratta di un disturbo psicologico e più precisamente ci troviamo davanti alla Ortoressia nervosa.

 Qual è la differenza tra l’ortoressia dal anoressia

L’anoressia nervosa, insieme con la bulimia nervosa ampiamente note come disordini nutrizionali, sono abbastanza diffusi tra un vasto numero di persone e sono stati ampiamente discussi.

Al contrario, l’ortoressia nervosa (psicogena), è un termine che non è così noto e e non vi è un numero limitato di persone solo, che conoscono della sua esistenza, la sua causa e le sue conseguenze sull’organismo

Oltre al ortoressia, non è stato riconosciuto come un termine ufficiale ancora, dal momento che non è stato registrato da nessuna parte, fino a data. Tuttavia, il numero di ortoressia nervosa è in aumento, in modo da stabilire questo disturbo, come una realtà nuova.

 La differenza significativa tra le due malattie, anoressia e ortoressia, è la seguente:

  •  Da una parte, nel caso della anoressia nervosa, la persona evita il consumo di cibo o anche è comportato a un rifiuto del cibo, causata dalla persona stessa, mirando ad un consumo minore di calorie al giorno e così la perdita di peso. Come dato di fatto, l’obiettivo della persona, che in questo caso è quello di raggiungere il più sottile silhouette possibile,  non comporta alcun criteri oggettivi, in molti casi
  • D’altra parte, nel caso della ortorexia nervosa, lo scopo ultimo della persona non è l’aspetto esterno, ma la necessità di un consumo continuo di alimenti puri, sani e puliti, che in alcuni casi supera il senso comune e diventa un’ossessione.

 Come qualcuno potrebbe realizzare che soffre di Ortoressia nervosa?

  •  La persona consuma una notevole amout di tempo su cosa e quando di mangiare.
  • Si è dedicato a un certo piano nutrizionale e lui non cambia mai 
  • Lui / lei non è felice con il suo / la sua dieta
  • Dirige tutta la sua energia sulla scelta del cibo giusto
  • Ha un intenso sentimento di “colpa” in ogni caso lui / lei consuma un cibo malsano
  • Lui / lei ha una sensazione di pienezza e soddisfazione ogni volta che lui / lei consuma qualcosa di sano
  • Si sente più sicuro/a seguendo la dieta sana, che ha imposto a se stesso/se stessa
  • Si elimina molti alimenti dalla dieta come “malsana”. 
  • Lui/lei non permette alcuna irregolarità nutrizionale su se stesso / se stessa
  • Diventa sempre più rigoroso/a per lui / lei, che termina in condizioni di monomania

 Gli alimenti che sono evitati dalle persone che soffrono di ortoressia nervosa

Gli individui che soffrono di ortoressia nervosa, evitano o più correttamente, vietano espressamente se stessi di mangiare cibi non sani. Come tali sono considerati gli alimenti, contenenti conservanti chimici, i cibi industrializzati, i latticini, la carne, le uova, gli alimenti contenenti di glutine o di semi e did grassi sicuramente.

 La Soluzione

Quando una persona del vostro ambiente, manifesta tendenze bulimia ortoressia, si comunica con uno psichiatra, che potrebbe di offrire questa persona l’assistenza necessaria, così da superare questo disturbo nutrizionale.

E’ molto importante di sottolineare che, nei casi di disturbi simili, se non prestiamo la giusta attenzione nel momento in cui si manifestano e noi permettiamo una certa quantità di tempo, poi si potrebbe portare a gravi problemi di salute, o fino alla morte!

Salute , ,

Comments are closed.